Il doppio senso dell’udito

Condividi su:

Al Senso dell’Udito si associano normalmente sia il Sentire che l’Ascoltare. Due verbi simili ma ma con differenze sostanziali.

Il doppio senso dell'udito: Sentire e Ascoltare

SENTIRE

Mentre si Sente qualcosa è solo l’udito a essere attivato. Si può sentire qualcosa o qualcuno ma senza realmente assorbire nessuna informazione.

Il termine sentire può essere semplicemente inteso come l’arrivo di alcune onde sonore al nostro orecchio e conseguentemente al nostro cervello, dove vengono poi “decodificate” e trasformate in informazioni comprensibili. E’ un meccanismo che si attiva con o senza il nostro consenso. 

ASCOLTARE

L’ Ascoltare un qualcosa, invece, si da un senso alle vibrazioni del suono; lo si definisce con una forma e un colore ben preciso.

Esso viene inoltre catturato e codificato dal nostro cuore, la centralina elettrica dove risiedono le emozioni e i ricordi.

Significa quindi essere consapevoli e prestare attenzione alle parole (ma anche ai suoni) che arrivano a noi.

"Chi ha orecchie per intendere, intenda"

quote-Icon

Leggendo ai nostri figli li educhiamo all’Ascolto ed attiviamo il Senso dell’Udito

I messaggi contenuti nelle letture sono quelle che attivano il Senso dell’udito in maniera costruttiva, sviluppando quelle caratteristiche prioritarie che un genitore vorrebbe nei propri figli.

Le nuove generazioni di bambini sono “bombardate” da innumerevoli input multisensoriali che gli impediscono di focalizzarsi su un qualcosa in particolare.

Tanti suoni, tanti rumori, tante immagini che li circondano e avvolgono ma senza trovare in loro piena comprensione. 

Il potere di noi genitori…

Come genitori, abbiamo il grande potere di migliorare fin da subito il potenziale di apprendimento dei nostri figli, semplicemente inserendo i libri come parte integrante della nostra e loro vita.

Dobbiamo naturalmente scegliere per loro le storie migliori che possano lasciare una Impronta felice nella loro crescita.

Fra i vantaggi specifici che neonati e i bambini possono ricevere dalla pratica della Lettura e dell’Ascolto:

Rafforza la relazione fra di voi

Mano a mano che vostro figlio cresce, aumenta la sua propensione al movimento e all’indipendenza – giocare, correre ed esplorare l’ambiente che lo circonda. Passando un po’ di tempo con lui – e con un buon libro – potrete riguadagnare quel tempo perduto di quando era più piccolo. Diventerà un’attività costruttiva che conserverà e rinsalderà l’unione fra di voi (aumentando nel bambino la fiducia nel proprio genitore: un riferimento valido che gli trasmette dei sani principi).

Migliora l’Apprendimento 

Uno dei benefici principali del leggere ai bambini nel periodo pre-scolastico, è lo sviluppo della capacità di ascoltare e recepire che porta ad una maggiore attitudine all’apprendimento in generale. Dopotutto, se uno studente rivela difficoltà nel mettere in fila parole e frasi, come si può pensare che possa eccellere oltre che nelle lettere, anche in matematica e scienze nel momento in cui comincerà le scuole elementari?

86ab17744d6bd7a6215586b1a499a2b0

Proprietà di linguaggio e parola

Mentre leggete, i vostri figli vi osservano: vi ascoltano e vi guardano. In questo modo cominciano ad assorbire e capire i primi suoni basici che formeranno il loro linguaggio. Impareranno inoltre come (almeno per noi occidentali) si debba leggere scorrendo lo sguardo da sinistra a destra e che le parole sono diverse dalle immagini. L’imparare a distinguere questi aspetti è essenziale per la loro crescita. Con il gioco di ruoli tra i personaggi del libro che gli state “interpretando”, il vostro bambino guadagnerà in capacità di comunicazione. 

Capacità di formulare pensieri creativi

Con l’ascolto cominciano a capire concetti astratti. Entrando idealmente in scenari e avvenimenti diversi, ecco che entrano in gioco anche il senso della logica e della creatività, il riconoscere causa ed effetto e la capacità di giudizio.

Migliora concentrazione e disciplina

I bambini sono naturalmente inquieti e distratti durante le letture, ma possono migliorare focalizzandosi su di noi (evitate chiaramente di controllare le chat del telefono…) e sul racconto della storia. Proprio lo sviluppo della capacità dell’ascolto, innalza il senso dell’autodisciplina, migliorando l’attenzione e la memoria, tutte cose utili per il percorso scolastico.

I bambini a cui i Libri diventeranno famigliari fin da subito, li preferiranno poi a videogiochi, televisioni, ed altre forme di intrattenimento “forzato”che incontreranno nella loro crescita.

L’esperienza dell’ascolto delle parole scritte, lette da se stessi o da altri, si trasformerà in nozioni di vita da estrarre come bigliettino della fortuna, dal proprio cuore ogni volta che si presenterà l’occasione che richiede quella soluzione per evolverci nel nostro personale cammino!

di Nunzia Bruno e Luca Spadotto 

Unisciti a noi!

P.S. Se avete piacere di avere pubblicati i vostri lavoretti realizzati con le impronte, vi invito ad inviarmi le Vostre segnalazioni al seguente indirizzo mail: nunzia.bruno@handinasteppy.it o per mezzo dei miei SOCIAL… sarei lieta di condividere con voi il mio mondo in trasformazione.

Tanti suggerimenti per Lavoretti Creativi sulla mia pagina Impronte in Trasformazione

Riproduzione consentita con citazione della fonte.

Lascia un tuo Commento...

Lascia un tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.