I pensieri creano la realtà – noi del terzo piano di esistenza

Condividi su:

Creiamo il nostro mondo in base alle credenze che ci siamo auto-imposte o che abbiamo ereditato dal mondo e dall’universo!

creaiamo

Il Terzo Piano di Esistenza

Il Terzo Piano di Esistenza è quello in cui gli essere umani e gli animali coesistono creando quella meravigliosa sinfonia che definiamo VITA.

Gli elementi degli altri Sette Piani – minerali, fotosintesi, energia spirituale ed energia fisica – qui convergono per fare di noi ciò che siamo.

Tutte le creature complesse del Terzo Piano (esserI umani ed animali), sono, per definizione, divine.

La nostra essenza divina sceglie di entrare all’interno dell’apparato psico-fisico che più gli serve per sopravvivere e raggiungere i suoi obiettivi.

Proprio come un astronauta dentro una tuta spaziale

Noi esseri umani, perciò, siamo dei veri e propri miracoli ambulanti.

Dal primo momento in cui apriamo gli occhi in questo nuovo mondo, impariamo da subito a controllare il nostro corpo: usare il nostro cervello, a camminare, a comunicare e ad avere la capacità di agire su pensieri, idee, sogni ed emozioni.

Il Terzo Piano di Esistenza è il piano in cui possiamo sfruttare al meglio la nostra immaginazione e la grande dote di “problem solving” che abbiamo ricevuto.

Il nostro Ego ben sviluppato, ci consente di bilanciare le nostre emozioni e ci consente di imparare ad accedere e muoverci liberamente attraverso tutti gli altri piani per creare la salute ed il benessere.

Questo Piano è, in definitiva, la scuola di apprendimento dove cresciamo..

I nostri pensieri creano la nostra Realtà

I nostri pensieri sono formati dalle nostre credenze o convinzioni. Opinioni o certezze, che ci vengono inculcate fin da piccoli da genitori, scuola e società e che vengono gradualmente rafforzate (e da noi implementate) fino a diventare un fatto certo.

“Ci hanno detto come comportarci nella società, in cosa credere e in cosa non credere, cosa è accettabile e cosa non lo è, ciò che è bene e ciò che è male, bello e brutto, giusto e sbagliato, Non abbiamo scelto neanche i valori morali in cui crediamo. Siamo stati conformati su concetti e conoscenze che erano già presenti prima della nostra nascita.“

da “I Quattro Accordi” di Don Miguel Ruiz

Ma se nel corso della nostra crescita abbiamo incamerato e sedimentato troppe convinzioni negative, ecco che abbiamo incatenato la nostra Realtà e i nostri pensieri a questo Piano, di fatto bloccando e depotenziando l’Energia Creatrice di tutto ciò che è, la nostra essenza Divina.

Alcune di queste credenze – ereditate o da noi formulate – non ci servono per i nostri obiettivi.

Il nostro corpo fisico è il riflesso della totalità delle nostre convinzioni

Ci conformiamo e ci manifestiamo – sotto l’aspetto fisico, sociale e caratteriale – in base all’influenza di questa matassa di credenze che abbiamo fatto nostre.

Veniamo così “ancorati” al Terzo Piano di Esistenza, diventiamo un corpo umano in un mondo fisico, pesante da muovere e spostare negli altri piani.

Questa condizione viene chiamata “Frattura Energetica”.

Questo può significare che alcune delle nostre abilità fisiche, mentali e spirituali sono bloccate.

Dobbiamo capire che siamo più di un corpo fisico in un mondo fisico.

La Malattia come invito a cambiare

Al fine di riparare queste Fratture Energetiche, il Creatore “ci ha dato” la Malattia (ma anche dolori molto forti e “bastonate”) che ci provocano degli choc che servono a scuoterci dal nostro torpore e invitarci a cambiare le nostre convinzioni limitanti.

Per liberarci dalla Malattia e da queste catene che ci legano, dobbiamo concentrarci sulla gioia della vita invece che sulla paura, il dubbio, il rancore e l’odio.

Finora abbiamo costruito la nostra vita con mattoncini (convinzioni depotenzianti) composti di paure, rabbia, dis-credenze, risentimenti, oltre che con quelli (convinzioni potenzianti) composti di sentimenti positivi, emozioni, amore e virtù.

I sistemi di credenze negative possono impedirci di comprendere le nostre vere capacità.

Padroneggiare i sentimenti

La nostra sfida in questo Pianeta-Scuola (come direbbe Salvatore Brizzi) è quella di rimpiazzare i sentimenti di negatività con quelli che ci sono utili non solo per superare la Malattia ed avere la salute, la felicità e la gioia ma anche per accedere alla conoscenza ed alla Illuminazione che ci aspetta negli altri Piani.

Possiamo anche pensare di essere fisicamente al Terzo Piano, ma in effetti esistiamo su tutti i Piani. È importante creare una coscienza cosmica, una comprensione che siamo più che il nostro corpo fisico in un mondo fisico.

Parte del testo è stato tradotto dall’inglese dal sito di Vianna Stibal, fondatrice della tecnica del Thetahealing ®

Per fortuna (dico io) abbiamo lo stupendo strumento del Theta Healing per scandagliare il nostro sub-inconscio alla ricerca di quelle convinzioni limitanti (depotenzianti) che limitano o bloccano la nostra evoluzione e riprogrammarci in maniera veloce ed efficace.

Ogni piano di esistenza, viene analizzato e sperimentato nel corso di formazione della tecnica del Thetahealing®

Per maggior informazioni della tecnica del Thetahealing®, per sessioni individuale o info per corsi per diventare un Thetahealers® certificato, contattatemi all’indirizzo presente in questo sito.

di Nunzia Bruno e Luca Spadotto 

Unisciti a noi!

P.S. Se avete piacere di avere pubblicati i vostri lavoretti realizzati con le impronte, vi invito ad inviarmi le Vostre segnalazioni al seguente indirizzo mail: nunzia.bruno@handinasteppy.it o per mezzo dei miei SOCIAL… sarei lieta di condividere con voi il mio mondo in trasformazione.

Tanti suggerimenti per Lavoretti Creativi sulla mia pagina Impronte in Trasformazione

Riproduzione consentita con citazione della fonte.

Lascia un tuo Commento...

Lascia un tuo commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.